Immersioni in Croazia del Sud

La costa della Dalmazia meridionale, una stretta cintura della costa orientale dell'Adriatico, offre alcune delle migliori immersioni dell'Adriatico. La costa fa parte della Dalmazia, una delle quattro regioni storiche della Croazia, accanto alla Croazia vera e propria, la Slavonia e l'Istria. In generale, la Dalmazia meridionale è più popolosa, oltre ad essere frequentata da molti più turisti, rispetto al più tranquillo nord. Tuttavia, questo non dovrebbe scoraggiare i subacquei, perché ci sono una moltitudine di eccellenti siti di immersione per organizzare un'avventura subacquea davvero meravigliosa; dalle grotte ai relitti di navi, alle pareti e alle scogliere, ha qualcosa per ogni livello. Dalla penisola "a forma di dito" di Ražanj a nord, fino alla baia di Kotor a sud, qui potrete godere delle calde temperature del Mar Mediterraneo e dell'incredibile diversità della vita marina. Molti subacquei si trovano a Dubrovnik, mentre alcune delle meravigliose isole da esplorare sono Korcula, Mljet, Lastovo e le tre isole che compongono l'arcipelago di Elafiti. Qui potrete godere di spiagge mozzafiato e di una visibilità fantastica, scegliendo tra gite di un giorno per immersioni diverse o magari anche unendovi ad un liveaboard. La costa della Dalmazia meridionale, è caratterizzata dalla maestosa catena montuosa dinarica, con acque di un blu intenso.

Siti di immersione da visitare in Sud

Luoghi in primo piano per andare al Sud

Incontri con la fauna selvatica nel Sud

Il mare Adriatico lungo la costa della Dalmazia meridionale è caratterizzato da una particolare limpidezza e da un colore blu intenso. La vita sottomarina della costa meridionale, come quella del cugino settentrionale, è varia e diversificata. Non c'è da stupirsi che sia considerata una delle zone di pesca più pregiate della Croazia, che offre banchi di tonno rosso, pesce spada selvatico e persino la verdesca o lo squalo volpe. Intorno alla costa molte isole, ci sono grandi quantità di tonno bianco, ricciole, mahi-mahi, così come orate, cefali, aragoste, granchi e polpi, che si trovano incastonati tra le sue rocce e le sue banchine.